Notizie

I giovani di Katmandu salvati da una tavola

(…) Da Seattle a Bangkok, lo skateboard è ancora considerato uno sport da cattivi ragazzi buono per aggregare al massimo giovani delle periferie. Con questa reputazione, la tavola da skate su cui sanno volare ragazzini scafati è arrivata fino aKatmandu dove, se possibile, fa ancora ancora più paura perché lo sport resta tuttora la passione di una minoranza, una disciplina poco conosciuta e ancor meno praticata. Stupisce quindi l’iniziativa di Ujwol Dangol, un giovane ventisettenne nepalese che ha trasformato il suo amore per la tavola in un’opportunità per gli abitanti più piccoli della capitale.

L’INFERNO DEL LAVORO MINORILE FEMMINILE

Rachel è una bambina malgascia. Quando racconta la sua storia al quotidiano inglese The Guardian ha appena 14 anni. «Era maggio quando alcuni reclutatori sono venuti nel mio villaggio e hanno persuaso i miei a mandarmi a Zanzibar a lavorare da loro. Io ho creduto alle loro promesse, inoltre volevo vedere un posto nuovo e lì c’era il mare». La sua storia di lavoro minorile femminile, ripresa anche da Osservatorio Diritti, è comune a migliaia di altre bambine in Tanzania, a Zanzibar e nel mondo.

Le reti sociali – Giugno 2018

Internet e le reti sociali ci aprono molte possibilità. Ma bisogna usarle bene e per il bene. Non per isolarci, ma per comunicare meglio. Non per diffondere menzogne, ma per raccontare verità.

La missione dei Laici – maggio 2018

Noi laici siamo una parte fondamentale della Chiesa. Il nostro impegno, la nostra testimonianza e il nostro servizio, soprattutto nelle situazioni più difficili, aiutano a diffondere la verità del Vangelo.

L’AFRICA PAGA LA NOSTRA ARIA PULITA

Nel mondo ricco i governi impongono limiti nelle emissioni delle automobili. Ora si punta su auto elettriche e ibride. Nel mondo povero è partita la nuova corsa dell’oro, legata alla conquista dei minerali per alimentare le nuove batterie e i componenti delle auto elettriche del futuro. Le società minerarie, piccole e grandi, fanno a gara per aggiudicarsi nuove licenze di esplorazione. L’Africa, il continente più povero, è quello più ricco di materie prime.